Presentazione dell’annuario dei dati ambientali Ispra

Di Lorenzo Fioramonti :

Questa settimana ho partecipato alla Presentazione dell’annuario dei dati ambientali Ispra – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca AmbientaleAmbientale (http://www.isprambiente.gov.it/files2019/eventi/presentazione-annuario/BRATTIPresentazioneannuariodef.pdf). Questo evento è avvenuto a pochi giorni dalla manifestazione degli studenti di tutto il mondo per il clima. L’attenzione e la preoccupazione per il futuro sono – giustamente – altissime. Per usare una metafora, siamo in rotta di collisione con l’iceberg e continuiamo a ballare in prima classe, chiedendo all’iceberg di spostarsi. Questo non accadrà. Siamo noi a dover cambiare direzione, altrimenti non potremo definire la nostra civiltà come la più innovativa e istruita. Una civiltà tale, infatti, non si autodistrugge.
Spesso ce ne dimentichiamo, ma l’etimologia della parola “eco-nomia” è la stessa di “eco-logia”. Deriva dal greco “oikos” che significa casa: l’ecologia è lo studio della casa, mentre l’economia è l’insieme di regole della casa.

Paradossalmente, abbiamo creato un sistema in cui le regole della casa sembrano non prendere in considerazione lo studio della casa. Come se si potesse gestire una casa senza conoscerla. La grande sfida di oggi è quella di ricollegare queste due discipline e comprendere che non può esistere un sistema di sviluppo efficace che non sia fondamentalmente basato sui principi dell’ecologia. Rendere l’economia ecologica significa muoverla ad uno stadio di maturità, mentre spesso invece si racconta che l’ecologia sia un freno allo sviluppo. E’ necessario presentare per l’Italia un modello di sviluppo diverso, magari contaminando positivamente il processo culturale in Europa, che davvero ha bisogno di un nuovo modello di sviluppo, una nuova narrazione e visione per il benessere dei cittadini. Mi auguro che questo evento sia l’ulteriore scintilla che aiuti noi al Governo e la società nella sua interezza a cominciare a parlare con un vocabolario diverso di che cosa significhi essere una società sviluppata nel XXI secolo.

Per chi fosse interessato, il video integrale dell’evento è disponibile sul Sito della Camera dei Deputati http://webtv.camera.it/evento/14020 (il mio intervento è al minuto 17:40).