Presentato il Piano Integrato per l’Energia e il Clima 2030

di Davide Zanichelli:

Poco fa il ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio e il ministro dell’Ambiente Sergio Costa hanno presentato il Piano Integrato per l’Energia e il Clima 2030. Insieme a loro anche il sottosegretario al Mise Davide Crippa.

Il Piano contiene i passi che compierà l’Italia nei prossimi anni per raggiungere e superare gli obiettivi dell’Unione Europea sull’efficienza energetica e sulle fonti rinnovabili.

Un cambio di paradigma economico e ambientale, non solo una manovra di politica energetica.

Ma si tratta anche di una transizione equilibrata che affronta i cambiamenti climatici senza lasciare indietro nessuno e alla quale hanno lavorato tre ministeri: Sviluppo, Ambiente e Trasporti.

Il progetto è strutturato secondo diverse dimensioni: decarbonizzazione, efficienza energetica, sicurezza energetica, mercato interno dell’energia, ricerca, innovazione e competitività.

Un Piano solido, ma per ora non definitivo. Oggi, infatti, è stato presentato anche il portale di consultazione https://energiaclima2030.mise.gov.it, che insieme alla procedura di Valutazione ambientale strategica, dà il via a un percorso che durerà un anno e coinvolgerà imprese, associazioni, cittadini, enti, chiamati insieme a migliorare il Piano entro il 31 dicembre 2019.

Prevediamo l’Italia fuori dal carbone entro il 2025, ed entro il 2030 la riduzione delle emissioni nei settori non energivori del 33%, del 56% nel settore della grande industria, con un risparmio energetico del 43% e il 30% di rinnovabili sui consumi complessivi.
Sono concetti, azioni concrete e obbiettivi che nessun Governo aveva mai messo in campo prima