Povertà: super ricchi diano un contributo

É abbastanza insolito che il Fondo monetario internazionale, affermi la necessitò di istituire una tassa internazionale alle multinazionali che persino dagli Stati Uniti sta partendo l’idea che le multinazionali sostengano, con un contributo l’economia mondiale, portando questa proposta al G20, in capo all’agenda dei paesi e delle economie più influenti del mondo e in Italia manchi la tensione morale della politica e dei media su questo tema economico così strategico.
L’Italia può affrontare con coraggio questo tema e permettere un contributo dei grandi milionari e miliardari del nostro Paese per le 10 emergenze più gravi del Paese. Una su tutte: quella che coinvolge 1,2 milioni di bambini poveri in Italia. Diamo un miliardo ai 2 milioni di bambini poveri nel nostro Paese per riattivare la scala sociale. Giovanni Ferrero, Armani, Luxottica non si rifiuterebbero di aiutare i fratelli più deboli.



Di Gallo Luigi – Già Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati:

FONTE : Gallo Luigi – Già Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati