Polizia penitenziaria e carceri: “1300 nuove assunzioni e risorse per 71 milioni”

di Eugenio Saitta:

Attraverso una interrogazione firmata con I deputati Gianluca Rizzo, Filippo Scerra, Paolo Ficara e Maria Marzana abbiamo sollevato le problematiche
della polizia penitenziaria in Sicilia e le criticità delle strutture carcerarie di Caltagirone e Siracusa.

Una situazione determinata dai governi precedenti che non hanno mai investito nel sistema giustizia e, anzi, con scelte dissennate come la legge Madia si sono ridotti gli organici della polizia penitenziaria. Solo in Sicilia sono venute meno 700 unità.

Alla nostra interrogazione il governo ha prontamente risposto dicendo che verranno potenziati gli organici; è stata pianificata l’assunzione di 1300 unità del Corpo di polizia penitenziaria nell’anno 2019 e di n. 577 unità nel periodo 2020/2023, con uno stanziamento di maggiori risorse per 71,5 milioni di euro per il triennio 2019/2021.

Saranno immessi in ruolo di 976 allievi vice ispettori, inoltre sarà svolto a breve un bando di concorso per 754 nuove unità.
Per quanto concerne le criticità delle strutture il governo sta valutando l’approvazione e il finanziamento degli interventi di manutenzione più urgenti. Risposte che danno la cifra di un esecutivo attento e puntuale. #M5S #Cambiamento

Scelti per te