Pesca, a breve via agli aiuti covid

I pescatori italiani potranno presto presentare domanda per accedere ai 31,1 milioni di euro stanziati nella scorsa legge di Bilancio, grazie ad un emendamento del MoVimento 5 Stelle. Infatti è si è conclusa la necessaria interlocuzione tra Inps e ministero del Lavoro, sicché verrà presto emanata una disposizione per l’avvio della raccolta delle domande, che si concluderà a fine settembre. La misura di sostegno al reddito è prevista in favore dei lavoratori della pesca che abbiano subito una sospensione o una riduzione dell’attività lavorativa, o una riduzione del reddito, a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Si tratta di un aiuto che potrà essere riconosciuto per una durata massima di 90 giorni, nel periodo tra il 1° gennaio 2021 e il prossimo 30 giugno. Mi auguro che accanto a questo sostegno per l’emergenza Covid si aggiungano presto ammortizzatori sociali stabili e duraturi per i lavoratori della pesca. In tal senso c’è una proposta, che approderà nei prossimi giorni alla Camera, contenuta in un disegno di legge che porta anche la mia firma, su cui sono al lavoro i ministri Patuanelli e Orlando. Nello specifico, si tratta di norme che concorrono a risolvere definitivamente la situazione previdenziale dei pescatori italiani.


Di Paolo Parentela:

FONTE : Paolo Parentela