PENSIONI DI INVALIDITÀ: IN ARRIVO AUMENTI E ARRETRATI

PENSIONI DI INVALIDITÀ: IN ARRIVO AUMENTI E ARRETRATI

Dal 1 novembre, le pensioni per invalidi civili totali passano da 286,81 a circa 650 euro per 13 mensilità: l’incremento sarà riconosciuto d’ufficio. Con la circolare applicativa emanata dall’#INPS si compie l’ultimo, fondamentale, passaggio di un’importante misura che abbiamo inserito nel #DecretoAgosto e che prevede l’aumento delle pensioni di invalidità civile al 100%.A seguito della sentenza della Corte Costituzionale, che ha stabilito l’illegittimità dell’importo della pensione di invalidità, in quanto ritenuto inadeguato a soddisfare le più elementari esigenze di vita di carattere quotidiano e del successivo intervento del Governo, sarà riconosciuta la dovuta maggiorazione economica.

La decorrenza è il 20 luglio 2020, pertanto verranno corrisposti anche gli arretrati a partire da quella data: i cittadini in condizioni di invalidità totale e di età pari o superiore a 18 anni vedranno aumentare il proprio assegno mensile, senza attendere il compimento del 60esimo anno di età. Con questo provvedimento, l’Italia compie un altro importante passo avanti in favore dei suoi cittadini più vulnerabili: una battaglia di civiltà e una conquista sociale per tutti coloro che troppo spesso si sono sentiti abbandonati dalla politica.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini