Pensavamo che la Lega e Fontana fossero irresponsabili, poi abbiamo capito erano incompetenti, oggi impariamo che sono pericolosi

A marzo pensavamo fossero irresponsabili. Poi, leggendo le carte e vedendo gli atti, abbiamo capito che si trattava di incompetenza. Oggi impariamo che sono pericolosi.

La polemica strumentale, la dichiarata volontà di non decidere, il fine ultimo di scaricare ogni responsabilità sulle spalle del governo centrale al solo scopo di poter sostenere domani che loro avrebbero fatto diversamente, rappresenta il punto più basso toccato da questa istituzione e, più in generale, dalla politica del centrodestra nella storia recente. E di punti bassi ce ne sono stati non pochi negli ultimi vent’anni.

L’atteggiamento di Fontana denota non solo il più totale disprezzo del principio costituzionale di leale collaborazione fra istituzioni, ma anche il ben più pericoloso tentativo di strumentalizzare il comprensibile disorientamento dei cittadini, figlio di una fatica lunga otto mesi e di nuovi necessari sacrifici. La strada intrapresa da Fontana porta a mettere a rischio la tenuta della pace sociale. Non riusciamo a capacitarci di come il Presidente, nonostante abbia a disposizione tutti i dati e le informazioni, scelga consapevolmente di proseguire su questo pericoloso sentiero.

La sua amministrazione ha già responsabilità storiche su quanto accaduto in Lombardia a marzo, ma nonostante questo gli interessi e la salute dei cittadini lombardi continua a non essere priorità di questa Giunta.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa