PENNIVENDOLI DI SCHIUMA

Molti giornalisti mi fanno pena, ormai non provo nessun tipo di disgusto per questa categoria, solo compassione, ne salvo pochi, pochissimi, sicuramente Marco Travaglio, che ieri mi ha fatto godere come un porcospino, umiliando una certa De Gregorio Concita, nel programma “Otto e mezzo”, dove una Gruber sconcertata non riusciva a trattenere la plastica che si screpolava sul suo viso, per tale affronto alla sua ospite, che spettacolo deprimente!

Ormai non si rassegnano, sono due mesi di Dragonerie e stanno ancora lì a chiedersi: “ma lo avranno dimenticato Conte?” – “ma come mai Draghi scende nel gradimento, eppure lo abbiamo incensato manco l’entrata di Cristo a Gerusalemme!”
Non ci stanno capendo più niente, ridicoli, si nascondono dietro i vaccini ogni minuto delle loro trasmissioni, e perdono il senso della loro missione: informare e dire la verità.

L’ho scritto altre volte, questo governo è la schiuma dei fagioli con l’occhiello, in lingua napoletana si direbbe “‘a scumma de’ fasul’ ‘a ucchietiello!” che si traduce in maniera volgare nella più famosa: “‘a sfaccimm’ da’ gente!” Ma qui non traduco.

Hanno messo un generale per la logistica alle vaccinazioni, questo tipo gira con la mimetica per l’Italia, e rilascia interviste caotiche, non si capisce un cazzo di quello che dice, pieno di medaglie e stellette, ma dove si deve vaccinare la gente, nella giungla?
Un generale vestito da generale, roba da regime coreano, o come dice lui “règime”, generali al potere, nemmeno in Turchia si vedono accanto ad Erdogan, non lo difendo, figuriamoci, ma in quale Paese europeo, che si dica democratico, si è visto un generale per fare i vaccini?

Il Ministro Costa, anche lui generale dei Carabinieri, almeno vestiva in borghese, anche se per combattere contro i criminali che inquinano e depredano il territorio un generale è più appropriato, ma questo Figliuolo contro chi deve combattere? Le case farmaceutiche? Ma quelli non usano armi, hanno altri metodi per vincere le guerre.
Insomma, questo cambio di passo, che tanti giornalisti auspicavano, non è avvenuto, Draghi non ha fatti i miracoli, e Mattarella ci ha fatto il pacco, ne ho scritto in altro post.

Questa è la situazione, i cittadini vivono nell’ansia e nell’incertezza, nessuno sa dire se anche dopo vaccinati saremo liberi di svolazzare, come uccelli usciti dalle gabbie, e se anche questa Estate si dovranno indossare le mascherine, i più ottimisti parlano di clima favorevole, altri dicono che solo in autunno saremo liberi, altri sperano che a Natale si potrà andare a messa, altri ci vogliono tesserare al club dei vaccinati per godere delle gioie del futuro!

Quante parole, quanti virologi, quante inutili trasmissioni, quanti cazzari dobbiamo ancora sopportare per uscire da questo tunnel dell’informazione opportunista?

Mi fate pena pennivendoli di schiuma.

Bruno Fusco