Paullo cattivi odori: “Arpa dà ragione al Comitato, il Comune ora intervenga”

Di Massimo De Rosa:

Non sono bastati i ripetuti appelli dei cittadini, non sono stati sufficienti gli inviti ad aprire tavoli in cerca di possibili soluzioni, è servito invece l’intervento di Arpa, invocato dal Comitato Anti esalazioni Paullo e dintorni  e dal Movimento Cinque Stelle, per far sì che l’amministrazione comunale di Paullo aprisse gli occhi, e il naso, riguardo le emissioni odorigene provenienti dal sito produttivo Chambrex Profarmaco.

Sono anni, che i cittadini denunciano questa situazione.

Su impulso dei comitati, a inizio 2019, avevamo chiesto al sindaco di Paullo la possibilità di un incontro volto all’apertura di un tavolo fra istituzioni e comitati in cerca di una possibile soluzioni: alle nostre lettere non è mai seguita risposta.

Sembra che ora, dopo non aver mosso un dito per mesi, l’amministrazione comunale si sia risvegliata da un torpore imbarazzante, in seguito al sopralluogo effettuato da Arpa negli scorsi giorni.

Lo scorso 13 giugno i funzionari dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente hanno effettuato un sopralluogo presso il sito produttivo indicando come responsabili delle emissioni: la presenza eccessiva di fanghi stoccati in modalità non consona, la gestione dei solventi utilizzati e problematiche legate all’area di combustione all’interno di impianti di produzione a ciclo continuo. Adesso, anche se con colpevole ritardo, spetta a Comune e a Città Metropolitana prendere in mano la situazione.

“Ringraziamo Arpa per il suo intervento, che ha confermato quanto denunciavamo da tempo” commentano dal comitato. “Ora vogliamo sapere dal sindaco e dalla giunta i  motivi per i quali, per mesi, hanno ignorato le segnalazioni dei cittadini condannando molti di noi a vivere murati in casa. Proprio per questo, nel corso del prossimo consiglio comunale, presenterò un’interrogazione in cui domanderemo perché questa Giunta non abbia, a quanto ci risulta, mai attivato le corrette procedure Regionali che, coinvolgendo Arpa, potevano determinare l’immediata soluzione del problema relativo alle emissioni.  Chiederemo al Comune di attivarsi presso Città Metropolitana e ARPA al fine di individuare le azioni opportune finalizzate alla soluzione del problema. Infine chiederemo di aprire eventuali tavoli di confronto  (con Città Metropolitana, ARPA, ATS, ed insediamento produttivo) ai rappresentanti del Comitato Anti esalazioni Paullo e dintorni”, commenta il membro del comitato e consigliera comunale del M5S Paullo, Biava Brunella.

L’articolo Paullo cattivi odori: “Arpa dà ragione al Comitato, il Comune ora intervenga” proviene da Massimo De Rosa.



FONTE : Massimo De Rosa