Palermo: sulle continue esondazioni del torrente Papireto M5S fa scattare il campanello d’allarme anche all’Ars

La deputata 5 Stelle Schillaci dopo recente il crollo dell’asfalto in via Bonello: “Verificare quali lavori di consolidamento sono stati avviati e quali vanno fatti per prevenire nuovi disagi”

Il dissesto idrogeologico lungo il torrente Papireto, a Palermo, i continui allagamenti e il recente crollo di una porzione di manto stradale in via Matteo Bonello fanno scattare il  campanello d’allarme anche all’Ars: la deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Roberta Schillaci, ha infatti chiesto che il caso venga affrontato in commissione Ambiente, mobilità e territorio. “Vanno effettuate le opportune verifiche sul corso d’acqua, teatro di esondazioni a ogni ondata di maltempo. Stavolta i danni hanno interessato la via Bonello, con conseguenze per la vicina zona a traffico limitato. Chiediamo che venga fatto il punto della situazione per capire quali lavori di consolidamento degli alvei del fiume sono avviati, o ancora da avviare, per prevenire futuri disagi”. La deputata Schillaci ha chiesto che vengano convocati in commissione l’assessore regionale delle Infrastrutture e della mobilità, Marco Falcone, il dirigente della Protezione civile regionale, Salvatore Cocina, il soggetto attuatore del commissario di Governo contro il dissesto idrogeologico nella Regione siciliana, Maurizio Croce, il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Maria Prestigiacomo e il dirigente comunale di Protezione civile, Dario Di Gangi. 



Di sicilia5stelle:

FONTE : sicilia5stelle