Osimo Stazione non molla!

Osimo Stazione non molla!

due-passi-allaria-osimo-stazioned-034-small

Sicuramente da ripetere! La consueta festa “Due passi all’aria” di Osimo Stazione, che prevede la chiusura straordinaria della SS16, ha visto una grande risposta da parte dei cittadini della zona e non. Questa volta si è presentata in veste autunnale e precisamente il 23 di ottobre. Infatti, a causa  della chiusura del collegamento Osimo Stazione – Strada Cameranense durante i lavori di implementazione della rotatoria sulla Cameranense stessa, non si è potuta svolgere nel solito periodo primaverile. Ma vista la grande richiesta della comunità di fare qualcosa di immediato ed efficace per sensibilizzare le persone al problema inquinamento, durante lo scorso consiglio di quartiere dell’8 settembre è stata riproposta e resa possibile grazie a tutta la macchina organizzativa che si è subito messa in moto.

Le buone condizioni meteo hanno permesso a molte famiglie di scendere in strada in bicicletta o semplicemente a passeggio e la giornata è stata arricchita da attività messe a disposizione per la manifestazione, tra cui la ruota dei numeri e i suoi premi, organizzata dalla Misericordia di Osimo Stazione, la dimostrazione della squadra di basket con tanto di canestri in strada, il mercatino con prodotti di artigianato locale, i negozi e i bar aperti, le passeggiate a cavallo e la musica. Ma lo scopo della giornata era anche di portare a conoscenza della comunità il preoccupante problema dell’inquinamento. Alcune persone incaricate del quartiere, attraverso un banchetto e un cartellone, hanno raccolto firme per una petizione che chiede l’installazione di un sistema di monitoraggio della qualità dell’aria. Il grido di aiuto per la grave situazione di stallo da diversi anni su provvedimenti mai attuati in fatto di inquinamento, ha portato moltissimi cittadini a firmare.

Il lontano 2007 infatti, anno dell’installazione del dispositivo di controllo della qualità dell’aria, aveva visto il superamento del limite delle polveri sottili fin da subito. Nessuna amministrazione da allora si è mai interessata al problema, se non togliendo subito lo strumento, dichiarandolo guasto, non rendendo pubblici i dati rilevati e, fatto ancora più grave, senza reinstallarlo dopo la sua riparazione. Nel corso degli anni altre amministrazioni hanno segnalato il problema, continuando però a non attuare nessun tipo di provvedimento.

Gli abitanti del quartiere ormai delusi da tutti i colori politici che si sono susseguiti hanno capito che il vero motivo di queste dichiarazioni di intenti mai attuate, è probabilmente solo la sete di voti. Da qui la decisione di costituire proprio in questi giorni un comitato di quartiere con il difficile compito di riuscire ad essere completamente apolitico, cioè fatto da semplici cittadini il cui vero e solo interesse è il bene comune, visto che fino ad ora il “girovagare” attorno al comitato di diversi esponenti politici residenti ad Osimo Stazione appartenenti a schieramenti opposti (cioè Liste Civiche e PD) ha portato soltanto a favoritismi, lotte tra partiti e nessun risultato.

La battaglia al diritto alla salute e all’aria pulita è appena cominciata. La rabbia e la voglia di combattere degli abitanti sulle incompiute delle amministrazioni locali si fa sempre più agguerrita. Il Movimento 5 Stelle fa ovviamente il tifo per il comitato di Osimo Stazione e si mette a sua completa disposizione, perché crediamo che un comitato apolitico che si impegni in prima persona e si rimbocchi le maniche per risolvere i problemi che riguardano la propria comunità, è la concreta testimonianza che una partecipazione reale ed efficace dei cittadini alla vita politica è davvero possibile.

To be continued …

                                                                           Movimento 5 Stelle Osimo



FONTE : Osimo 5 Stelle