Oggi le mafie non sparano, ma sono piu’ pericolose

di Piera Aiello:

“Oggi le mafie non sparano, ma sono piu’ pericolose perche’ non viene avvertito il loro pericolo, che sta nel loro infiltrarsi nell’economia legale – ha sottolineato il prefetto Antonella De Miro – Le interdittive antimafia sono estremamente importanti perche’ consentono di intercettarle fin dall’inizio”.

Un bilancio, quello dell’ultimo biennio con quasi 400 provvedimenti interdittivi adottati nell’Isola, che il prefetto definisce quindi “positivo”, frutto di “puntuali controlli che non servono ad aggredire e criminalizzare l’imprenditoria sana, bensi’ a espungere dal mondo dell’imprenditoria nei rapporti contrattuali con la pubblica amministrazione, le imprese che sono condizionate dalla mafia”.

Approfondisci qui:

Recommended For You