Oggi la Lega ha preso una bella mazzata tra i denti

di Manlio Di Stefano:

E niente, Matteo Salvini anche oggi ha provato il grande bluff ovvero annunciare di essere d’accordo col MoVimento 5 Stelle e voler calendarizzare il taglio dei parlamentari ma poi, quando il nostro Patuanelli gli ha chiesto di ritirare la richiesta di votare prima la sfiducia a Giuseppe Conte, non l’ha fatto.
Solo che se sfiduci il governo non puoi più votare nient’altro il che avrebbe bloccato il taglio dei parlamentari.
Insomma, il vecchio slogan “La Lega ti frega” non passa mai di moda ma oggi la Lega ha preso una bella mazzata tra i denti grazie al Senato che ha respinto tutte le forzature costituzionali presentate dalle destre.