Oggi inauguriamo il secondo cohousing di Roma Capitale per giovani neomaggiorenni.

Due ragazzi hanno ricevuto le chiavi di un appartamento speciale in zona La Giustiniana: con loro inauguriamo il secondo cohousing di Roma Capitale per giovani neomaggiorenni.

È stata una grande emozione entrare in quella che è appena diventata la nuova casa di questi due ragazzi. Qui, grazie al nuovo servizio che abbiamo messo in campo insieme all’ASP Asilo Savoia, avranno l’opportunità di essere accompagnati in percorsi di formazione e lavoro, per arrivare ad essere autonomi.

Questo servizio è davvero importante, perché accoglie ragazze e ragazzi che dopo i 18 anni devono lasciare le case famiglia o le altre strutture dedicate ai minorenni in carico ai servizi sociali. I nostri cohousing fanno quindi da ‘ponte’, per sostenere questi giovani e portarli a raggiungere autonomia sociale, lavorativa ed abitativa.

Proprio la settimana scorsa abbiamo accolto quattro ragazze nel primo cohousing inaugurato, in zona Montespaccato, e in totale potremo accogliere circa 25 giovani in sei appartamenti, una parte messi a disposizione dall’ASP Asilo Savoia e una parte dal Dipartimento Politiche Sociali di Roma Capitale, che ringrazio insieme all’assessora Veronica Mammì per l’impegno costante nel sostenere le persone più fragili della città.

Alle ragazze e ai ragazzi che stanno entrando nei nostri cohousing auguro di fare un grande percorso e raggiungere con coraggio tutti i loro obiettivi. Noi saremo al loro fianco.


Virginia Raggi