Oggi alla Camera dei Comuni primo question time in videoconferenza, svolta storica per il Parlamento UK

Oggi alla Camera dei Comuni primo question time in videoconferenza con il supplente del premier, Dominic Raab, e altri ministri. Molti deputati hanno illustrato le loro interrogazioni da casa e anche un membro del governo, il segretario di Stato per il Galles, ha risposto in collegamento.

Si tratta di una svolta storica per il Parlamento britannico. Se lo ha fatto uno dei Parlamenti più antichi del mondo tutti possono farlo. Anche i più scettici hanno ceduto.

Fino a 120 deputati possono prendere parte ai lavori della Camera in videoconferenza, mentre altri 50 possono rimanere in aula. Sono stati posizionati alcuni schermi in aula per consentire al Presidente e agli altri deputati di vedere i colleghi connessi.

La UK House of Commons non esclude nemmeno il ricorso al voto a distanza e una mozione su questo tema è stata pubblicata nel bollettino di oggi.

https://www.facebook.com/watch/?v=1085302835171159



Di Giuseppe Brescia | Deputato del Movimento Cinque Stelle, Presidente della Commissione Affari Costituzionali:

FONTE : Giuseppe Brescia | Deputato del Movimento Cinque Stelle, Presidente della Commissione Affari Costituzionali