Non pubblicate notizie bufale .

Cari amici , buonasera .
Secondo alcuni politici italiani da strapazzo il nostro ministro degli Esteri , Luigi Di Maio non sta facendo abbastanza . Vi faccio una domanda , secondo voi cosa dovrebbe fare , indossare i panni da generale e insieme con i contingenti dei nostri militari , combattere di persona i talebani ?

Sinceramente siamo stufi delle vostre critiche, siamo stufi delle vostre interviste mirate con l’unico scopo di denigrare, siamo stufi delle vostre dirette Facebook e i vostri post sui social . Voi e i vostri servi giornalisti siete solo dei sciacalli. Delle vite umane afgane , a voi non vi interessa nulla . Delle donne afgane , vi interessa solo la propaganda.

La cosa che non sopporto è quando pubblicate notizie bufale . Gli italiani sono stanchi e stufi nel sentire ogni giorno i bugiardi di turno .
E se voi non permettete ai vostri schiavi di raccontare e scrivere le notizie vere , perché ormai avete il monopolio dei Mass Media , ci provo io ed altri amici a raccontare la verità sui social .
Ultime Kabul .

Intanto il nostro ministro “ incapace “ come lo chiamate voi , insieme con la Farnesina ha ricostituito l’Ambasciata Italiana in Afganistan , che considerando la urgente necessità di operare si è stabilita all’aeroporto di Kabul . Il nostro presidio diplomatico con il console Claudi, rimasto per dare il suo contributo , è già a lavoro in pieno ritmo . Velocizzare l’operazione rimpatri . Tutto quanto viene coordinato dall’Unita di Crisi del Ministero degli Affari Esteri e con le fitte corrispondenze sotto la guida di Di Maio . Dopo i due voli di ieri , oggi ha atterrato un altro volo da Kabul con a bordo i nostri connazionali e civili afgani che hanno collaborato con le nostre istituzioni italiane negli ultimi vent’anni in Afganistan. Altri due voli stano per raggiungere Fiumicino con a bordo il personale dell’ Associazione Veronesi e l’attivista Zahra Ahmadi e i suoi famigliari . Altri due voli stanno per partire . Saranno usati 9 mezzi per portare tutti in Italia .
Nulla da optare contro il nostro “ bibitaro ‘ ????
Avete ancora il coraggio di dire che è incapace ???

Vi dico di più . L’obbiettivo della nostra Unità di Crisi è portare tutte le donne e i uomini afgani che hanno collaborato e hanno lavorato presso le nostre istituzioni in Afganistan.

Ops ! Tra qualche giorno siete capaci a dire “ aiutiamoli a casa loro “ , oppure “ non siamo il campo profughi dell’Europa “ .
Patetici !!!!

Gentian Kafazi