Noi siamo liberi da condizionamenti e non dobbiamo obbedire agli interessi di qualcuno.

Forse ho capito male, perché siamo ai limiti dell’assurdo: invece di dirci dove farà la discarica a Roma, come gli chiediamo da giorni, Gualtieri sta dicendo che si candida a sindaco per non prendere decisioni. Anzi, è contento di essere commissariato e che a prendere queste decisioni sia la Regione.

Quindi avremo presto una discarica in Valle Galeria, a Falcognana o a Tragliatella – come Zingaretti ha sempre voluto – nel silenzio complice di Gualtieri. E anche di Michetti, che continua a scappare e non prende posizione neppure su questo.
In pratica, Gualtieri ci sta dicendo che se viene eletto lui le decisioni le prenderanno altri. Lo sappiamo bene chi sono: sono sempre Zingaretti e gli stessi capibastone del Pd romano che accoltellarono Marino.

Con Gualtieri Roma sarebbe governata da correnti di partito in conflitto tra loro, con lui che non decide ed è contento di non decidere. Noi invece siamo liberi da condizionamenti e non dobbiamo obbedire agli interessi di qualcuno. E non lasceremo che Roma torni indietro. #AvantiConCoRAGGIo

Virginia Raggi