“Natale a 5 stelle”, il cinepanettone di fine anno.

di Claire Felugo:

A proposito dell’ultima cacata paracula vanziniana (e gia’ ho detto tutto!) “Natale 5 stelle” che ha come interprete quell’attorucolo da cinecacatanatalizia di Massimo Ghini (ha preso il posto vacante di Cala’ e di De Sica jr., altri 2 nomi da Oscar! ), una volta avevamo Mastroianni, De Sica senior, Alberto Sordi, Nino Manfredi, Gastone Moschin, Salvo Randone, Walter Chiari, Gino Cervi, l’immenso Toto’….. grandissimi, straordinariamente talentuosi.

Oggi, possiamo contare su 4 mezze calzette di basso profilo, ma tesserate e votanti. Basta pensare a quanti film sta girando uno come Salemme….un film, un flop garantito…e noi paghiamo! Oppure pensiamo al fatto che viene considerato un grande attore Argentero….bello e basta. Per non citare Bova…..

Questo osceno inciucio tra il PD (una parte anche FI) e l’Industria del Cinema, ha distrutto la possibilità di poterci vantare di avere grandi talenti nel Cinema, ma anche nella musica, nello spettacolo. Ora diventa famosa in un lampo, robetta, pochezza, il dilettantismo premiato da 4 giudici collusi.

Noi eravamo il Paese di Mina, Mia Martini, la seducente e raffinata Vanoni, la teatrale ma bravissima Milva, persino la freschezza campagnola della Berti aveva una sua dignità.
E poi i nostri crooner: Johnny Dorelli, Fred Bongusto. Tutto il cantautorato: Dalla, De Andre’, De Gregori (oggi frequentatore del salotto di Montezemolo…), Paoli, Venditti, Conte, Gaber, Iannacci…..

Erano di sinistra anche loro? Ma, intendiamoci: la “colpa” non è essere di sinistra. La colpa è far pagare allo stato brutte produzioni cinematografiche, gettare soldi pubblici per far lavorare chi si è messo al servizio di un partito, non del pubblico pagante.
Sono anni che, a parte qualche fenomeno da baracconi tipo Zalone, il.cinema italiano non tira fuori nulla di bello, che ci renda fieri di essere italiani, che esporti il nostro cinema in tutto il mondo.

Sorrentino? Brutto film, recitato da un attore che è più un caratterista che un attore completo. Una brutta imitazione del grande Fellini.
Attori/trici? Il succitato Argentero, Pasotti, Mastrandrea (bravo solo in determinati ruoli), Elio Germano (il preferito dagli intellettuali) Ricky Memphis (stendiamo un velo…). Michela Ramazzotti (lanciata dall’ex marito Virzi’…), Alba Qualcosa con un cognome impronunciabile compagna del figlio di Costanzo, Carolina Crescentini, Claudia Pandolfi, la signora Zingaretti Luisa Ranieri (ohibo’…ohibo’…ohibo’) Alessandra Mastronardi (carina! E forse tra le migliori). Tutta robetta, anche quando sono bravine, quel “ine” o “ino”, gli rimane appiccicato addosso.
Dove sono le Magnani, Lisi, Loren, Lollobrigida, Merlini, Cardinale, Vitti, bellissime e bravissime?
Dove sono tutti i meravigliosi autentici talenti, attori straordinari che sopra ho citato?

Non c’è più talento in questo Paese.
Solo puzzo di opportunismo e corruzione.

E quando sento definire da qualche opinionista del ca….che la Ferilli è “la nuova Magnani” o quella sguaiata di Emma Marrone “la nuova Mia Martini”….beh, mi viene da piangere.