Napoli e provincia, corruzione e inquinamento ambientale: 16 arresti.

Dalle prime ore del giorno il Comando Provinciale della Guardia di Finanza e la Questura di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica partenopea, stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 16 persone e a 2 misure interdittive nei confronti di altrettanti soggetti responsabili a vario titolo dei reati di corruzione, riciclaggio, inquinamento ambientale, emissione di fatture per operazioni inesistenti e trasferimento fraudolento di valori. Contestualmente, sono in corso sequestri di immobili, società e denaro contante per un valore di oltre 4 milioni di euro.

Indagini tra Napoli e Giugliano

Controlli a tappeto dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli a Giugliano in Campania. In campo i militari della Compagnia locale, insieme a quelli del Reggimento Campania.

Oltre 100 persone sono state identificate, 42 i veicoli controllati: non sono mancate le sanzioni al codice della strada.

Elevate multe per circa 12mila euro, 2 i veicoli sequestrati, 2 persone sono state denunciate per furto di capi d’abbigliamento all’interno di un negozio di un noto centro commerciale della zona.

La denuncia

Denunciato un 34enne per appropriazione indebita di un furgone su cui gravava una querela della società di noleggio: le rate della locazione non erano pagate da tempo.

Sono 11 le persone sanzionate per la violazione della norma anti-covid perché trovate in strada oltre l’orario consentito e senza giustificato motivo.

Un 18enne è stato segnalato alla Prefettura perché trovato in possesso di droga per uso personale.

Fonte : il Roma

Fonte immagine: il Mattino di Napoli



Lettori:
15

Condividi questo articolo



Di Salvatore Micillo:

FONTE : Salvatore Micillo