Mosca, Danieli firma contratto da 100 milioni di euro

L’Ambasciata d’Italia in Russia è stata sede della firma di un accordo fra Danieli Centro Combustion S.p.A. (Genova) e Magnitogorsk Iron & Steel Works PJSC per la costruzione di quattro forni di riscaldo per il treno nastri 2000 di MMK. Il progetto sarà realizzato per fasi nell’arco di cinque anni e supera i 100 milioni di euro di valore.

In base a questo accordo (siglato ieri, 17 gennaio), Danieli, azienda italiana leader nelle tecnologie per la metallurgia, fornirà i principali equipaggiamenti tecnologici ed i servizi di supervisione e avviamento per i nuovi forni di riscaldo; il primo forno verrà avviato nel 2023 ed il quarto nel 2026. La tecnologia di Danieli Centro Combustion, unità del gruppo Danieli e centro di eccellenza mondiale per i forni di riscaldo e trattamento, consentirà di avere una migliore qualità del riscaldamento, una maggiore affidabilità degli equipaggiamenti, nonché una riduzione del consumo di combustibile. Il risparmio energetico raggiungerà il 15% a cui si aggiunge una migliore resa del materiale grazie all’utilizzo degli innovativi bruciatori “flameless”, ad una avanzata automazione con nuovi modelli di riscaldo ottimizzati.

Magnitogorsk Iron & Steel Works PJSC è un’azienda leader tra i produttori di acciaio nella Federazione Russa e nel mondo, con un importante impianto integrato (dalla preparazione del minerale fino al prodotto finito).



Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale