Matteo stai sereno !

Per diverse settimane c’è stato un tentativo anche mediatico di far passare il messaggio che Matteo Renzi avesse compiuto un capolavoro politico in merito alla nascita del governo Draghi.

Andiamo però ad analizzare cosa è successo nel dettaglio:
Renzi ha aperto una crisi di governo incomprensibile, nel pieno della pandemia, accampando scuse sulla presunta incapacità del Presidente del Consiglio Conte di gestire l’emergenza, ma di fatto volendo sostituire l’inquilino di Palazzo Chigi che proprio non gli andava a genio. Ha fatto perdere più di un mese al Paese con questa sua manovra e alla fine ha ottenuto un governo nel quale il suo partito non ha alcun peso politico, che hanno invece le altre forze politiche, prima su tutte il MoVimento 5 Stelle. E proprio alla guida del MoVimento 5 Stelle ora si ritroverà lo stesso Giuseppe Conte che lui ha tanto osteggiato, non rendendosi conto di quanto fosse popolare nel Paese e di quanto bene avesse fatto all’Italia seppur in un momento difficilissimo.

Intanto anche il suo ex partito sta cambiando in fretta. Alla segreteria del PD, dopo le dimissioni di Nicola Zingaretti, è stato eletto Enrico Letta, un’altra delle vittime politiche del senatore di Rignano. Dopo il celebre #StaiSereno, Renzi l’aveva “rottamato” per prendersi di fatto il suo posto da Presidente del Consiglio, usando l’influenza che ai tempi aveva sul Partito Democratico. Gli equilibri, però, da allora sono cambiati e adesso, il leader di Italia Viva, dovrà vedersela sia con Giuseppe Conte che con Enrico Letta. Due figure che lui ha fatto di tutto per distruggere, evidentemente senza riuscirci.

A me non sembra affatto un grande successo. E voi cosa ne pensate?

Cosimo Adelizzi