Massa, la comunità progressista inizia il suo percorso

Massa, la comunità progressista inizia il suo percorso

4 dicembre 2022

A Massa nasce un polo progressista e di sinistra formato dal Movimento Cinque Stelle, Unione Popolare e il collettivo Massa Città in Comune.
Il gruppo, in vista delle elezioni amministrative di giugno 2023, sarà allargato ulteriormente allasocietà civile, ai movimenti e alle nuove soggettività del territorio sulla base di un programma condiviso. L’obiettivo è quello di costruire un nuovo patto di fiducia tra il governo locale dellacittà, il territorio e la cittadinanza.

Massa, la comunità progressista inizia il suo percorso - M5S notizie m5stelle.com

Massa, 3 Dicembre 2022 – Prima dei nomi vengono le idee. Partendo da questo input e dal desiderio di offrire soluzioni alternative ai problemi della città, sabato a Massa è stata ufficializzata la formazione di un polo progressista e di sinistra formato dal Movimento Cinque Stelle, Unione Popolare e il collettivo Massa Città in Comune.

A promuovere l’iniziativa sono uomini e donne che intendono avviare un percorso partecipato e condiviso in vista delle prossime elezioni amministrative finalizzato alla costruzione di un programma centrato su alcuni imprescindibili punti.

Superare le vecchie pratiche politiche, lavorare ad un modello di sviluppo diverso e opposto a quello utilizzato dalle altre forze in campo, elaborare uno schema che non parta dall’individuazione immediata di un candidato Sindaco o una candidata Sindaca, ma da un “programma” alternativo a quello della destra e profondamente diverso da quello avanzato dal centrosinistra

Solo al termine di questo percorso, concordano le forze che compongono il polo, sarà individuato il nostro candidato Sindaco o candidata Sindaca, quale garante e interprete del programma e della visione che lo guida. L’obiettivo ambizioso è costruire un’idea di città e un futuro diverso per le nuove generazioni che ancora abitano e frequentano il territorio, un futuro fondato su un paradigma che assuma la “sostenibilità” quale asse culturale dell’economia del territorio, ovvero la difesa dell’Ambiente, contrastando le dinamiche più pericolose del mercato che producono un arricchimento di pochi.

Il percorso si propone di restituire alla politica la dignità che le compete, attraverso l’attivazione concreta ed indifferibile di processi di assoluta trasparenza, di eliminazione di tutto quanto concorre, a ragione, alla sua percezione come luogo dei privilegi, delle facili carriere, degli sprechi, a volte del malaffare.

Le nostre priorità, che saranno sviluppate in laboratori tematici, sono il lavoro, che è questione fondamentale, la buona occupazione e la sicurezza nei luoghi di lavoro; i beni comuni (la montagna e le cave, il mare e le spiagge, l’acqua e l’ambiente); la casa come diritto umano; la promozione di misure volte al contrasto della povertà, le bonifiche, la salute e la sanità pubblica; le infrastrutture e la mobilità, i diritti delle nuove generazioni, la formazione e la cultura






Di Massa5Stelle:

FONTE : Massa5Stelle