Marittimi: tutela della salute al primo posto

Tutelare i lavoratori del settore marittimo è da sempre tra le mie battaglie, ad oggi il settore, duramente colpito dalla pandemia necessita di immediate prospettive di ripresa. Ho quindi chiesto un’interrogazione al  Ministro delle infrastrutture e dei trasporti per porre diverse questioni. La tutela della salute è certo al primo posto, sbloccare il lavoro, bloccato causa Covid, altrettanto.
Creare subito un’Anagrafe Informatica Unica della «Gente di mare», per immettere dati, istanze, segnalazioni, dichiarazioni e documentazione, concernenti procedimenti e adempimenti, nonché i relativi documenti tecnici, professionali e medico-sanitari.
Pagare diritti, imposte e oneri, espletare telematicamente le pratiche relative al rapporto di lavoro marittimo, verificare tempestivamente la sussistenza dei requisiti professionali e sanitari necessari all’imbarco e prenotare telematicamente le visite mediche di idoneità , sono solo alcune delle richieste. Sono certo che la sensibilità dimostrata sino ad oggi sui temi del lavoro proseguirà senza sosta con gli sforzi di tutti.



Di Gallo Luigi – Portavoce alla Camera dei Deputati:

FONTE : Gallo Luigi – Portavoce alla Camera dei Deputati