Mario Pegollo “Il cerchiobottismo di Draghi divide l’Italia in due”

Mario Pegollo “Il cerchiobottismo di Draghi divide l’Italia in due”

18 febbraio 2021

Ho trovato il ” Discorso di Draghi” un po’ “veltroniano” se aggiungiamo ad ogni sua dichiarazione un: “ma anche”, potete capire meglio ciò che intendo. Gli industriali ma anche gli operai e così via.

Credo che, a differenza di Veltroni che ci credeva, il cerchiobottismo di Draghi abbia finalità meramente politiche. Non nel senso alto del termine, trovare una sintesi superiore agli interessi contrapposti, ma semplicemente un accontentare tutti, a parole, per mantenere unita una maggioranza che non ha precedenti nella storia repubblicana.

Prima o poi dovrà scoprire le carte. In tutto il suo discorso ecumenico, quasi evangelico affascinante, il grande assente, non solo a parole ma anche fisicamente, è il Sud. Il nostro Meridione, isole incluse, soffre più delle altre parti del Paese, la fase di decadenza che stiamo attraversando.

La malattia è descritta in maniera plastica da due fenomeni demografici sconfortanti: la forte emigrazione e il progressivo calo della popolazione dovuto al crollo delle nascite. Un’ Italia senza più alcuna speranza. Ma l’Italia senza il Sud non esiste più, è priva di ogni peso, è morta. Si riduce ad alcune regioni del Nord destinate inevitabilmente a fare da camerieri alla tavola imbandita dalla Grande Germania travestita da UE.

Dr. Mario Pegollo attivista M5S Massa

La carta nella foto è tratta da: “Il vincolo interno”, Limes, Rivista di Geopolitica, 4/20.






Di Massa5Stelle:

FONTE : Massa5Stelle