MANOVRADELPOPOLO: EQUITÀ, LAVORO E FUTURO I NOSTRI PILASTRI

Di Tiziana Ciprini:

Da quando ci siamo insediati al Governo, il nostro lavoro si è concentrato sulla #LeggediBilancio, in cui è contenuto il cuore della Manovra del Popolo, che ruota attorno ad alcuni punti chiave:

– il rilancio degli investimenti pubblici, sia in opere pubbliche che in innovazione e tecnologia, come i fondi per il #VentureCapital e la #Blockchain;
– l’abbassamento delle tasse a imprese e professionisti, come la #flattaxper partite Iva e imprese, il taglio dell’#Ires per le imprese che reinvestono gli utili in azienda e assumono nuovi lavoratori, l’estensione della cedolare secca al 21% anche agli immobili commerciali e il super bonus per l’occupazione delle giovani eccellenze;
– il sostegno al mondo del lavoro e ai pensionati, con l’istituzione del Reddito e della Pensione di cittadinanza, la rifondazione totale dei centri per l’impiego con 2 miliardi di risorse, il superamento della #leggeFornerocon l’istituzione di #Quota100;
– un piano di assunzioni straordinario nella pubblica amministrazione, con l’assunzione di 3mila unità di personale amministrativo non dirigenziale per il ministero della Giustizia, più di 300 per il ministero degli Interni, più di 300 per il ministero dell’Ambiente e più di 6mila uomini e donne in Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Penitenziaria oltre a 1.500 unità nei ruoli iniziali del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e 1.000 ricercatori universitari;
– per i risparmiatori truffati abbiamo stanziato 1,5 miliardi, che potranno arrivare fino a 2,5 miliardi, così da garantire il risarcimento a tutti quanti.

In questi giorni stiamo lavorando per analizzare le modifiche alla Legge di Bilancio, le cui novità più importanti riguardano:

– la tutela dei terremotati, con la creazione di zone franche per le imprese e esenzioni dal pagamento della tassa di occupazione del suolo pubblico;
– gli investimenti sulla rete stradale, per interventi di messa in sicurezza e di manutenzione delle strade;
– gli interventi per la mobilità sostenibile, con la l’istituzione di fondi per controllare le emissioni inquinanti delle case automobilistiche, un buono sostenibile da 500 euro per chi rottama un veicolo inquinante, incentivi per l’acquisto di auto elettrica e prestiti per chi rottama i veicoli;
– la tutela dei disabili, ripristinando i fondi tagliati dal Pd e stanziando oltre 5 milioni in favore delle istituzioni scolastiche per favorire anche l’inclusione sociale degli studenti con disabilità;
– gli interventi su famiglia e scuola, come i 60 milioni per prorogare il congedo parentale, la generalizzazione del tempo pieno nella scuola primaria e il contrasto alla dispersione scolastica, dirottando una parte dei soldi confiscati ai mafiosi per aiutare i ragazzi in povertà educativa;
– infine, più risorse per la divulgazione e l’informazione scientifica, misure per la prevenzione del disturbo da gioco d’azzardo, il finanziamento dei mutui alle famiglie vittime di usura, più soldi per le aziende agricole colpite dalla Xylella e per combattere povertà e pace nelle aree di conflitto ed emergenza umanitaria.

I fatti dimostreranno che cambiare rotta è possibile ed è l’unica via percorribile per riportare l’Italia là dove merita, ristabilendo i principi di equità sociale, diritto al lavoro e a un futuro dignitoso per tutti.

L’articolo MANOVRADELPOPOLO: EQUITÀ, LAVORO E FUTURO I NOSTRI PILASTRI sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini

Potrebbe interessarti anche: