M5S, servizi CUP. Lavoratori senza garanzie per il loro futuro

M5S, servizi CUP. Lavoratori senza garanzie per il loro futuro

23 giugno 2020

M5S, servizi CUP. Lavoratori senza garanzie per il loro futuro “Come M5S senza alcun dubbio siamo al fianco dei lavoratori delle cooperative che gestiscono i servizi CUP che nuovamente, alla scadenza dell’appalto, si trovano in balia degli eventi senza alcuna garanzia per il loro futuro. Nessuno infatti vuole o può assicurare a questi lavoratori se e quali saranno le condizioni future del loro lavoro, così come già persero con l’esternalizzazione il riconoscimento dell’anzianità e del monte ore convenute nel contratto, diverse da quelle realmente svolte con l’ausilio di altri strumenti di compenso che però non incidono su diritti come ferie e versamento dei contributi” dice la consigliera Luana Mencarelli.

Questa società così com’è stata tracciata con decisioni che risalgono a molti anni addietro, si sta dimostrando per quella che è, ovvero una società costruita con visione e volontà non democratica, da una politica sconsiderata che ha sempre prediletto gli interessi di pochi e non certo il giusto interesse per tutti. “Come portavoce locale del M5S mi sono rivolta immediatamente ai nostri referenti regionali perché si mettesse in discussione, nei luoghi competenti, un giusto approfondimento sulla questione che sta coinvolgendo numerosissimi lavoratori in tutta la Regione.

Ogni volta che si palesa un problema in ambito di lavoro, tutti si prodigano in dichiarazioni di vicinanza che in sostanza non porteranno ad alcun mutamento perché spesso il vero cambiamento è reso quasi impossibile dalle volontà che sono state avvallate nel passato, molto spesso proprio da chi poi si straccia le vesti. La Regione Toscana paga a caro prezzo una lunga politica irrazionale, localmente ad esempio non abbiamo certo dimenticato il “buco da 400 milioni di euro” dell’allora Asl 1, che non ha trovato nessun responsabile da far rifondere e chi ne ha fatto le spese sono stati i cittadini e i lavoratori a cui chiedo di non accontentarsi della solidarietà facile e gratuita da campagna elettorale” conclude la Mencarelli.






Di Massa5Stelle:

FONTE : Massa5Stelle