M5S, Regolamento Urbanistico. Maggioranza scorretta e divisa

M5S, Regolamento Urbanistico. Maggioranza scorretta e divisa

29 luglio 2020

M5S, Regolamento Urbanistico. Maggioranza scorretta e divisa - m5stelle.com - notizie m5s“La discussione consiliare sull’accoglimento o meno delle osservazioni sulle parti del territorio ammesse alla riadozione è stata portata di forza nei Consigli on-line con l’unico obiettivo di eliminare dal dibattito i consiglieri di minoranza che avevano fatto richiesta di poter utilizzare la connessione della sala X Aprile, la sala consiliare, e poter superare i fattivi, ripetuti e dimostrati problemi di collegamento stabile di molti componenti del Consiglio, soprattuto della minoranza”- Intervengono i consiglieri del M5S Luana Mencarelli e Paolo Menchini.

Non è stata certamente una “prova muscolare”, prassi tipica dell’amministrazione Persiani, presentarsi il primo giorno di convocazione con anticipo sull’orario e pensare che fosse accordata la richiesta, anticipata tre giorni prima con documento ufficiale indirizzato sia al Presidente del Consiglio che al Sindaco e al Segretario Generale, alla quale non era seguito alcun diniego.
Molte scorrettezze sono state dette e scritte dalla maggioranza in merito a quanto accaduto, ma è fin troppo chiaro l’attuale decadimento della democrazia, sancita dalla nostra Costituzione che prevede appunto le prerogative della minoranza che deve essere rappresentata nel collegio comunale non come inutile suppellettile, ma come parte integrante indispensabile. Aggiudicarsi il premio di maggioranza alle elezioni infatti non conferisce alcun potere autoritario.

I lavori consiliari invece -conclude il Movimento 5 Stelle- hanno dimostrato le convinzioni, intenzioni e competenze di questa amministrazione ed anche le fratture interne che tanto spesso hanno cercato di nascondere.
Non solo hanno approvato controdeduzioni con evidente discriminazione di pareri e sospette illegittimità, ma hanno anche cercato di forzare la mano con emendamenti personalizzati che hanno cozzato con i loro diversi interessi di partito.
Ad un’amministrazione siffatta non si può che dire: assumetevi le vostre responsabilità.”






Di Massa5Stelle:

FONTE : Massa5Stelle