M5S: “Centinaia di assunti contro il Covid a Catania e si appaltano i vaccini all’esterno? Follia, Si rimoduli tutto”

Il personale assoldato dalla struttura commissariale per tramite dell’Asp etnea. Depositata dai parlamentari 5stelle una interrogazione all’Ars.

“Apprendiamo dalla stampa che l’Asp di Catania ha appaltato a una ditta esterna le vaccinazioni a domicilio e con costi tutt’altro che irrisori.  Eppure la struttura commissariale anti Covid catanese ha assunto, per tramite dell’Asp, centinaia di medici per fronteggiare  la pandemia. Ci sembra una follia. Si rimoduli tutta l’organizzazione”. 

Lo affermano i deputati regionali del M5S, componenti della commissione Salute dell’Ars, Francesco Cappello, Giorgio Pasqua, Antonio De Luca e Salvatore Siragusa, che sulla vicenda hanno depositato una interrogazione a palazzo dei Normanni.

“Musumeci, nella sua triplice veste di presidente della Regione, assessore alla Salute e commissario per l’emergenza Covid – afferma Cappello, primo firmatario dell’interrogazione – ci dica come vuole intervenire con le opportune verifiche in ordine alle procedure amministrative  per porre in essere gli atti necessari al fine di scongiurare un’operazione palesemente gravosa ed antieconomica”.

“In Sicilia continua  Cappello – siamo agli ultimi posti per vaccinazioni agli over 80, ai fragili e per quelle ai  domiciliari, si rimoduli questa organizzazione e si mettano i medici neo assunti, che in gran parte fanno tracciamento e tamponi, in condizione di rafforzare gli hub vaccinali”. 




Di sicilia5stelle:

FONTE : sicilia5stelle