M5S all’Ars: “Resuscitati i vitalizi al Senato? Nessuna meraviglia, la Casta è fatta così. A sala d’Ercole è stata una farsa”

M5S all’Ars: “Resuscitati i vitalizi al Senato? Nessuna meraviglia, la Casta è fatta così. A sala d’Ercole è stata una farsa”

La deputata Jose Marano. “I partiti difendono sempre con le unghie e con i denti i propri odiosi privilegi, e lo fanno pure mentre intorno a loro tutto rischia di crollare. In Sicilia non solo hanno tagliato con le forbicine, ma  lo hanno fatto solo per 5 anni.  Ancora una volta hanno preso in giro i cittadini”.

Resuscitati i vitalizi al Senato? Nessuna meraviglia, la Casta cerca sempre di tutelare se stessa, difendendo con le unghie e con i denti i propri odiatissimi, privilegi.   Mentre moltissimi cittadini in questo momento storico  soffrono e tirano la cinghia, i partiti pensano solo a coltivare i propri rigogliosi orticelli. E all’Ars, con la complicità di tutti i partiti, tranne del M5S,  non è andata meglio: a palazzo dei Normanni è andata in scenda la farsa”.

Lo affermala deputata M5S all’Ars, Jose Marano, che da tempo segue la vicenda dei vitalizi all’Ars, “finita – dice la deputata – in farsa, alla faccia dei siciliani”.

“La legge  di Pd e Forza Italia  approvata a sala d’Ercole – dice Marano – è ridicola. Noi avevamo  presentato numerosi emendamenti che cercavano di avvicinare la norma siciliana a quanto deciso in sede di conferenza Stato Regioni e successivamente alla riunione dei presidenti dei consigli di Regione. Non abbiamo potuto neanche discuterli a causa di una conduzione d’aula inaccettabile che mirava solo a blindare l’esito finale. Risultato? Una legge farsa  che non solo taglia appena  il 9 per cento i vitalizi, a fronte del 30 per cento che chiedevamo noi, ma lo fa per soli 5  anni, regalando ai deputati addirittura un aumento della pensione. Come dire, oltre al danno la beffa. Per fortuna la legge è stata impugnata dal Consiglio dei ministri.  Aspettiamo che si pronunci la Consulta. Intanto i partiti devono solo vergognarsi”.




Di sicilia5stelle:

FONTE : sicilia5stelle

(Visited 1 times, 1 visits today)