L’ITALIA È PRONTA A RIPARTIRE!

Il nostro Paese aveva bisogno di sbloccarsi: investimenti, infrastrutture, trasporti.
Nel 2020 40 miliardi in gare, un dato positivamente sorprendente se si pensa ad un anno in cui siamo stati colpiti da una pandemia!
Il MoVimento 5 Stelle
ha lottato per costruire quei fattori necessari che costituissero leve per il rilancio del Paese e con soddisfazione, leggendo il dati dell’Osservatorio Cresme-Edilizia e Territorio, posso dire che ci siamo riusciti.
Il decreto legge Semplificazioni in primis, lo sblocco degli investimenti, l’alta velocità delle ferrovie al sud (grazie anche agli appalti riguardanti l’alta velocità Palermo Catania Messina, fra gli altri), sono tutte leve che hanno permesso quella crescita degli appalti e dei cantieri nel 2020 rispetto al 2019!
I bandi di gara per le opere pubbliche, nonostante il coronavirus, sono infatti cresciuti di circa il 10%, parliamo di 40 miliardi in gare d’appalto (21.770 gare in totale) . Questi dati rincuoranti, trovano fondamento principalmente nelle possibilità, previste dal Dl semplificazioni, di concedere in via emergenziale, poteri derogatori alle stazioni appaltanti. Pertanto, si potrebbe iniziare a pensare ad un futuro “semplificato” superando le scadenze temporali già fissate. Sicuramente con i commissari straordinari nominati di recente per 59 opere pubbliche e con l’uso strategico dei fondi del Recovery plan si costruiranno altre leve per garantire una ulteriore crescita nell’anno in corso degli investimenti, dei cantieri, delle infrastrutture. Avanti così. Il Paese ha bisogno di rinascere e lo faremo partendo dalle infrastrutture.

Giancarlo Cancelleri