Lignano, eliminare recinti che limitano accesso a spiagge libere

“Le concessioni demaniali devono essere aperte e contendibili. Chi ha idee innovative e capacità organizzativa e di investimento, vince”. Lo afferma il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Mauro Capozzella. “Abbiamo ricevuto segnalazioni, in particolare la Lignano, di spiagge recintate in modo da bloccare il passaggio e lo stazionamento sul bagnasciuga, che per legge non può essere dato in concessione a nessuno”.

“Fare il bagno al mare e raggiungere il bagnasciuga dalla pubblica via è un diritto di tutti che non può essere compresso usando cancelli e recinti, probabilmente abusivi, installati dai concessionari anche grazie al disinteresse di politici e funzionari pubblici – afferma l’esponente M5S -. A dover essere rimossi, in certi casi, non dovrebbero essere solo i cancelli…”.

“Bisogna smetterla di pensare soltanto al proprio orticello – conclude Capozzella -, ma remare tutti dalla stessa parte per coltivare gli interessi collettivi e la crescita economica delle località turistiche del Friuli Venezia Giulia”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia