Legge di Bilancio: tutela risorse idriche

Anche con la legge Bilancio il Movimento 5 Stelle ha voluto riaffermare la centralità della transizione ecologica per il futuro del paese con il super bonus, i fondi per la lotta alla crisi climatica e per combattere l’inquinamento atmosferico. Tra le misure più importanti del provvedimento, alla Camera per il via libera definitivo, c’è la tutela delle risorse idriche  e nello specifico due interventi importanti:

  1. viene istituito, innanzitutto, presso il ministero dell’Economia e delle Finanze , un fondo di 20 milioni, su 4 anni, per finanziare progetti per ammodernare allacci e fognature e migliorare la funzionalità dei reticoli idrografici.
  2. E viene anche prorogato per altri 2 anni il cosiddetto ‘bonus idrico’ che dà a tutti i cittadini, imprese e associazioni uno sconto fiscale del 50% per l’acquisto di sistemi di filtraggio per l’acqua del rubinetto; un sistema che aiuta tutti ad utilizzare meno bottiglie di plastica.

Inoltre ricordo l’intenso lavoro che stiamo facendo con i fondi del Pnrr e del Piano Idrico Nazionale: infatti vengono stanziati su tutto il comparto idrico un totale di 5 miliardi di euro da spendere per gli acquedotti, per risolvere il problema delle reti colabrodo e per superare le infrazioni europee là dove mancano ancora fognature e depurazione. In questo modo vogliamo tutelare la risorsa più preziosa che abbiamo e garantire una gestione efficiente dell’acqua con una governance statale.

Condividi l’articolo su: twitterFacebooktwitter

Di Federica Daga:

FONTE : Federica Daga