LE PRIORITA’ DELLA POLITICA? I VITALIZI!

Non devo certamente spiegarvi io il momento che vivono i cittadini italiani e sarebbe importante che la politica, i politici per primi, diano esempio di vicinanza e sobrietà.

Al Senato, l’Ufficio di Presidenza, su richiesta del PD, Forza Italia, Italia Viva ed Udc, ieri si è riunito per non togliere il vitalizio di 5.507 euro al mese all’ex senatore Ottaviano Del Turco.

Questo vitalizio, secondo la legge, già tagliato, dovrebbe essere proprio revocato perchè Del Turco è stato condannato in via definitiva a 3 anni e 11 mesi di carcere per induzione indebita nella Sanitopoli abruzzese (anche se da più parti si chiede la revisione del processo…al momento la situazione è questa!)

Il PD e Forza Italia chiedono di sospendere questa revoca perchè Del Turco è gravemente malato e quei soldi servirebbe per la sua assistenza ma in realtà senza il vitalizio percepisce comunque 1.700 di pensione Cgil e, dalle indagini del Senato, risulta essere dotato di un Isee di oltre 137.000 euro, un reddito di 92.000 euro, un conto in banca di circa 65.000 euro e un patrimonio immobiliare personale da oltre 254.000 euro quindi non risulterebbe affatto indigente.

Questa richiesta in questo momento è uno schiaffo agli italiani disperati che aspettano ristori, aiuti, che non hanno soldi per mettere un piatto sulla tavola per i propri figli! Che magari devono chiedere soldi ai propri genitori pensionati e malati che prendono 500 euro di pensione al mese!

Questa richiesta è uno schiaffo a tutti coloro che sono malati e devono andare avanti con molti meno soldi e rispettando sempre la legge.
Questa richiesta è l’esempio per cui poi non bisogna lamentarsi se il cittadino continua a schifare il politico e la politica.
Tutto ciò è semplicemente vergognoso.

Giuseppe D’Ambrosio