Le elezioni regionali pugliesi non saranno un affare di pochi. No al voto a luglio

Le elezioni regionali pugliesi non saranno un affare di pochi. No al voto a luglio

Le elezioni regionali pugliesi non saranno un affare di pochi. Sarà garantita la partecipazione e la trasparenza in piena sicurezza. Chi vuole il voto a luglio non pensa alla salute dei cittadini e scarica sui 257 comuni pugliesi il peso di organizzare una doppia tornata elettorale in pochi mesi, con spreco di denaro pubblico.

Chiamare al voto 4 milioni di cittadini in una situazione di emergenza è da irresponsabili. Emerge un’idea chiara dalle audizioni di queste settimane in commissione e dal confronto tra i gruppi e il governo: non ci sarà nessuna norma per permettere alle regioni di andare al voto a luglio.
Michele Emiliano si dia pace.



Di Giuseppe Brescia | Deputato del Movimento Cinque Stelle, Presidente della Commissione Affari Costituzionali:

FONTE : Giuseppe Brescia | Deputato del Movimento Cinque Stelle, Presidente della Commissione Affari Costituzionali