Le destre sono queste. Pescano nella ignoranza, nel pressapochismo.

Nel 1919, la crisi post bellica portò a scioperi, e moti di piazza. Questi furono cavalcati dalla destra, guidati da Mussolini. La destra raccolse tutti gli sbandati, i più violenti, i più ignoranti del popolo. Persone senza arte, nè parte nella vita di tutti i giorni, che vedevano nella battaglia politica il loro riscatto. Furono ben indottrinati, incasellati in squadroni, lasciati liberi di spadroneggiare per le città, nella ricerca di un nemico che avevano solo dentro la loro testa. Ma , purtroppo, uccisero, usarono violenze, fecero strame della democrazia. Fino a che, non sfociò il tutto, con la dittatura fascista. Con l’aiuto della massoneria, degli industriali, della finanza. Dulcis in fundo, anche della chiesa. Dice che fecero anche cose buone.

In tutti i racconti dei libri di scuola, per classi elementari, la storia terminava, assolutamente, il 4 novembre del 1918. Ci volevano ignoranti, consapevolmente, ci tenevano nella ignoranza. Poi, ma solo poi. Quando negli anni ottanta, dopo la scoperta del piano rinascita della massoneria di Gelli. Ad un accorto studio, ti accorgevi che la massoneria è Stato. Certo, deviato. Ma sono massoni dirigenti dei ministeri, certo non tutti. Sono massoni banchieri, generali, ministri, presidenti della repubblica, dottori, ingegneri. Insomma, troppa gente di comando, scopriamo poi, che sia massone. Ora, non riesco a capire, come si possa tollerare, come legale, una confraternita occulta. Nascosta. Non alla luce del sole. Sei massone? Ebbene , cosa c’è di strano? Quindi, dichiaralo. Perchè, potremmo pensare che hai cose da nascondere, vedi stragi degli anni settanta, quella di Bologna. Forse hai delle responsabilità nella annessione del Regno delle due Sicilia al Regno di Sardegna e Piemonte, nelle stragi dei resistenti, chissà, forse hai denari immessi nel partito fascista, alla sua nascita. Magari, proprio per aiutare l’ascesa di governi di destra. La massoneria fa programmi a lungo termine, non si perita mica di giungere al traguardo in nove secondi. Lei arriva, magari impiega quaranta anni, ma arriva. I soldi, quelli non le mancano, anche perché, loro, sanno chi sono i loro referenti nei ministeri, si chiamano fratelli, si aiutano alla bisogna. Un Berlusconi, non è caduto dal pero, Berlu è figlio di mafia, colluso con la mafia, e, mafia e massoneria , pescano nel torbido, una serva dell’altra………

E noi? E noi, in tutto questo ci sorbiamo un Salvini che sproloquia su tutto, proprio perché non si abbia il tempo di dirgli:, Statte zitto! Un po’ quello che accade con i giornali che scrivono cose che non abbiamo vissuto, ma , sembrano vere, se lo scrivono! Oppure in televisione dove ti danno notizie, e, nel mentre parlano fanno passare immagini di altri che parlano, così da confonderti.

Ricordate quei dieci minuti che vi dicevo? Se prendeste dieci minuti per ragionare sopra a tutto quello che vi accade, giorno per giorno, sarete esseri umani responsabili. Non scegliereste per appartenenza, ragionereste per vostre emozioni. Sapreste sempre, cosa dire, o, cosa fare. Se i fascisti liberarono l’oppressione che sentivano i senza arte né parte, questa destra attuale, non fa altro che ripetere la storia, si è circondata di persone che parlano, di tutto, ma restano piccoli, piccolissimi, come quel Borghi, che , cercando di perculare uno scienziato virologo, sul contenimento del Covid19, lo ha così apostrofato:, Lei non può parlare di virus , lei è esperto in studio della zanzara anofele, non capisce nulla di virus; quindi io, che sono un politico, e, devo prendere decisioni, ho portato lo studio di Xxxxx, che dice che, se lasciamo libero il virus di circolare, i morti sarebbero gli stessi per numero totale…………amen

E questo è uno dei migliori della lega. Saccenza, supponenza, arroganza, pressapochismo, ignoranza crassa, eloquenza dislessica, traslazione del proprio io, nel popolo. Quindi, piccoli mussolini crescono. Le destre sono queste. Pescano nella ignoranza, nel pressapochismo. Dieci minuti. Pensate dieci minuti. Poi scegliete….

Franco Ferrari