Lavoratori Clinica Rocca di Papa – Marcelli: Interrogazione immediata su stato attuazione Cabina di regia

Roma, 05 ottobre – “Ci sono 150 lavoratori, che hanno ricevuto una lettera di pre-licenziamento dalla Casa di Cura “San Raffaele Rocca di Papa”, che ancora attendono di sapere quale sarà il loro futuro professionale. Sarebbe opportuno che la Regione faccia sapere, in tempi brevi, quali sono i tempi e le modalità per il loro ricollocamento. Per questo motivo ho presentato, insieme alla capogruppo Roberta Lombardi, una interrogazione a risposta immediata per conoscere, se siano stati nominati i rappresentanti della Cabina di Regia e se, contestualmente, si sia dato avvio alla costituzione del Bacino di ricollocamento”.

Così in una nota Loreto Marcelli, consigliere M5S e vice-presidente della Commissione Sanità della Regione Lazio.

“E’ del 24 luglio scorso il protocollo d’intesa tra la Regione Lazio e le sigle sindacali, secondo il quale i lavoratori delle strutture accreditate con il SSR, sottoposti a procedure di licenziamento, possono essere ricollocati in altre strutture dello stesso gruppo o, qualora questo non fosse possibile, inserite in un “Bacino di ricollocazione”, secondo una graduatoria distinta per profili professionali, dal quale i privati accreditati dovranno prioritariamente attingere in caso di assunzione di personale . Nell’accordo – continua Marcelli – è stata definita anche la creazione di una Cabina di Regia, composta da rappresentanti della Regione Lazio e delle parti sindacali, alla quale è stata demandata la costituzione del Bacino di ricollocazione e che si sarebbe dovuta costituire entro 15 giorni dalla sottoscrizione del protocollo d’intesa”.

“Ad oggi, dopo quasi due mesi, non si hanno notizie su questo iter e trovo ingiusto che 150 famiglie siano lasciate ancora nell’incertezza. Mi auguro – conclude il Consigliere M5S –  che nella risposta della Regione ci siano soluzioni che pongano immediatamente rimedio al rischio di  perdita dei livelli occupazionali e al conseguente disgregamento del tessuto sociale cui è stato sottoposto tutto il comparto sanitario regionale”.



Di M5S Lazio:

FONTE : M5S Lazio