L’Australia lancia i reef credits

La salute del Pianeta dipende dalle condizioni degli ecosistemi, primi fra tutti gli oceani.

Lo stato del Queensland, insieme alla banca HSBC, ha previsto l’emissione dei cosiddetti “reef credits”. Lo scopo è difendere la grande barriera corallina: negli ultimi 25 anni a causa dello stress termico e del fenomeno dello sbiancamento è già morta metà della barriera.

Come funzionaL’Australia lancia i reef credits

Chi inquina o ha impatti negativi sulle acque dovrà acquistare delle quote, cioè dei crediti, che valgono come permessi. L’andamento dei prezzi del mercato dovrebbe essere tale per cui, a un certo punto, diventa più conveniente per le aziende spendere in nuove tecnologie, più pulite, che continuare ad acquistare tanti crediti.

Potrebbe essere un sistema modello per l’Italia per salvaguardare le nostre acque, il nostro mare.



Di Giuseppe Brescia | Deputato del Movimento Cinque Stelle, Presidente della Commissione Affari Costituzionali:

FONTE : Giuseppe Brescia | Deputato del Movimento Cinque Stelle, Presidente della Commissione Affari Costituzionali