La strategia promozionale del “Vivere all’italiana” della Farnesina.

Continuiamo a rendere sistemica l’internazionalizzazione del Made in Italy integrando nell’azione della Farnesina altre realtà di eco internazionale. Dopo un accordo simile firmato con la Federazione Italiana Cuochi, oggi è stata la volta della Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria e Cioccolateria (FIPGC), con la quale ho siglato un protocollo d’intesa che regola la collaborazione della rete diplomatico-consolare, degli Istituti Italiani di Cultura e degli Uffici ICE con la FIPGC per la realizzazione di eventi di promozione della pasticceria, gelateria e cioccolateria italiane.

La firma di questo protocollo, col Presidente Roberto Lestani, arricchisce ulteriormente gli strumenti a sostegno della promozione delle nostre eccellenze agroalimentari e culinarie, in una categoria, quella del “dolce”, che rappresenta un’indiscussa ricchezza dei nostri territori e un ulteriore straordinario veicolo per raccontarne la storia e le tradizioni, cioè la loro identità. Sono moltissimi i prodotti italiani che hanno reso la nostra pasticceria conosciuta in tutto il mondo: dal panettone alla pastiera, dai baci di dama ai cannoli siciliani, dal tiramisù alla cassata. Con questo protocollo mettiamo a sistema la pluricentenaria esperienza di un sapere professionale che si studia, si apprende e si tramanda, e che si esprime nella realizzazione di un prodotto che ha anche una componente artistica di forma e di immagine. Una sapienza artigianale che ha portato l’arte pasticciera italiana a livelli di eccellenza, con riconoscimenti anche a livello globale, e che intendiamo valorizzare, inserendola attivamente nella strategia promozionale del “Vivere all’italiana” della Farnesina.
Avanti così!

Manlio Di Stefano