La storia della pista ciclabile è splendida, credetemi.

La storia della pista ciclabile è splendida, credetemi. Perché con la forza delle immagini spiega perfettamente che razza di comunicazione faccia il signor Salvini.

Da giorni Salvini intasa i social e insulta Virginia Raggi per aver fatto una pista ciclabile sul Lungotevere. Peccato che esista da 12 anni (tra l’altro, progettata da una giunta di sinistra, realizzata da una giunta di destra). La grave colpa, semmai, è aver finalmente fatto manutenzione!

Per la verità non c’è solo Salvini: il primo a puntare il suo ditino da moralizzatore è stato il signor Calenda. Il quale, evidentemente, non solo non frequenta le periferie, ma neanche il Lungotevere.

In un mare di ipocrisie e di slogan facili, c’è anche per fortuna una buona notizia. Vera, stavolta.
L’agenzia di Rating Standard and Poor’s ha appena migliorato l’outlook, cioè le previsioni, sulla situazione finanziaria della Capitale. Un giudizio positivo non scontato e che forse avrebbe meritato qualche attenzione in più sui canali di informazione.

Sono ancora più convinta del lavoro svolto da Virginia. Va sostenuta.

Lucia Azzolina

La storia della pista ciclabile è splendida, credetemi. - M5S notizie m5stelle.com