La soprintendenza di Roma e il vero Ecomostro nel parco archeologico Palatino

Era il 2017,il mibact di Franceschini e la soprintendenza di Roma concedevano tranquillamente il nulla osta alla costruzione di un ecomostro alto 30 metri nel parco archeologico Palatino
Ecomostro che serviva all’opera rock Divo Nerone,finanziata dalla regione Lazio per più di un milione di euro
Dopo qualche giorno di spettacoli , l’opera venne stoppata e per parecchio tempo rimase solo quell’ obbrobrio visibile anche da lontano

Alla fine,chi sborsò i soldi per smantellarlo?
Ma il mibact, ovviamente!

Tuttapposto, tutto regolare,certo,mica come il rifacimento dell’ asfalto sulla pista ciclabile fatto da quell’incapace della Raggi,che se ne frega di deturpare luoghi storici

Patty Eli