LA SETTIMANA IN PARLAMENTO: 8-14 NOVEMBRE 2021

Lunedì 8 novembre l’Aula della Camera ha avviato la discussione generale delle proposte di legge in materia dilimitazione del mandato dei sindaci e di controllo di gestione nei comuni di minori dimensioni, delle proposte di legge in materia di compensazione dei crediti maturati dalle imprese nei confronti della pubblica amministrazioneed, infine, della proposta di legge concernente misure per contrastare il finanziamento delle imprese produttrici di mine antipersona e la relativa proposta abbinata.

Nelle giornate successive si è svolto l’esame del decreto-legge recante misure urgenti in materia di giustizia e di difesa nonché proroghe in tema di referendum, assegno temporaneo e IRAP, conclusosi nella giornata di giovedì 11 novembre.

Il provvedimento, su cui il governo ha incassato la fiducia, ha ottenuto il primo via libera alla Camera e adesso passerà all’esame del Senato.

In sintesi, esso dispone che l’accesso ai tabulati telefonici a fini di indagine penale sarà consentito solamente per gravi o specifici reati, e sempre l’autorizzazione o la convalida del giudice; un’ulteriore modifica concerne il contenuto del decreto del giudice che autorizza le intercettazioni mediante trojan.

Il testo interviene anche sulle modalità di conferimento dell’incarico di Capo di stato maggiore della difesa, che sarà possibile anche per i Capi di Stato maggiore di Forza armata che nel corso del triennio di comando abbiano raggiunto i limiti di età e stiano completando il mandato in posizione di richiamo in servizio “automatico”.

Infine, uno dei temi più scottanti del decreto riguarda la proroga dal 30 settembre al 31 ottobre del termine per il deposito delle sottoscrizioni e dei certificati elettorali da parte dei promotori delle richieste di referendum abrogativi. Novità anche sull’assegno temporaneo, in cui si dispone la proroga dal 30 settembre 2021 al 31 ottobre 2021 per le domande relative all’assegno temporaneo per i figli minori che trova applicazione in via transitoria. Il termine oggetto di proroga è posto ai fini del riconoscimento anche delle mensilità arretrate dell’assegno, mentre, nei casi di presentazione della domanda oltre tale termine, l’assegno è riconosciuto esclusivamente dal mese di presentazione della domanda. Prorogato al 30 novembre il termine per il versamento, senza sanzioni e interessi, dell’IRAP non versata e sospesa ai sensi del decreto Rilancio.

Sempre nella giornata di giovedì 11 novembre si è concluso l’esame di numerosi disegni di legge di ratifica. Il primo concerne l’accordo di cooperazione culturale, scientifica e tecnica tra l’Italia e la Repubblica gabonese e, l’altro, con il Sud Africa sulla cooperazione nel settore della difesa. Inoltre, è stato esaminato il disegno di legge di ratifica dell’accordo Italia-Argentina sulla collaborazione negli usi pacifici dello spazio extra-atmosferico nonché l’accordo col Gibuti sulla cooperazione nel settore della difesa. Ratificato anche lo Scambio di note di modifica della Convenzione del 19 marzo 1986 per la pesca nelle acque italo-svizzere tra Italia e Confederazione svizzera; due accordi sottoscritti con la Tunisia sono stati ratificati: uno riguarda lo sviluppo di una infrastruttura per la trasmissione elettrica finalizzata a massimizzare gli scambi di energia tra l’Europa ed il Nord Africa, l’altro sul trasporto internazionale su strada di persone e merci.



Di Azzurra Cancelleri:

FONTE : Azzurra Cancelleri

LINK: https://www.azzurracancelleri.it/la-settimana-in-parlamento-8-14-novembre-20217/