La rivolta dei risparmiatori traditi contro il PD

Di Il Blog delle Stelle:

LA RIVOLTA DEI RISPARMIATORI TRADITI CONTRO IL PD

I renziani, sulla questione banche, dovrebbero imparare il dono del silenzio. Ma invece parlano, straparlano e riaprono vecchie ferite, facendo infuriate ancora di più i risparmiatori traditi, che hanno risposto così…Collegatevi!

Pubblicato da Gianluigi Paragone su Giovedì 10 gennaio 2019

 

 

“Adesso basta, la misura è colma!” Così hanno cominciato il loro j’accuse, il loro atto d’attacco verso il Partito Democratico i risparmiatori traditi delle quattro banche che il Governo del centro-sinistra aveva in qualche modo “salvato”, dicono loro.

Non c’è niente da fare, a quelli del Pd non gliene va bene una. Invece di imparare il dono del silenzio attaccano il Governo e il Movimento 5 Stelle su quello che abbiamo fatto su Carige, e si ergono a salvatori dei risparmiatori.

“Noi sì che li abbiamo salvati, non come questi del Movimento. Vedete ci hanno copiato!”

Ma ecco che, ad un certo punto, i risparmiatori non ce l’hanno fatta proprio più e hanno scritto, in un comunicato: “Adesso basta, la misura è colma. Non possiamo più ascoltare certi esponenti del Partito Democratico ergersi a salvatori delle banche nel periodo del loro mandato, e accomunarsi ai nuovi che oggi salvano Carige.”

Insomma gli stanno dicendo: quelli di prima non ci hanno salvato per niente, quelli di oggi stanno salvando i risparmiatori di Carige. E infatti, qual è la sostanziale differenza tra il documento di prima e il documento di oggi? Semplice, che noi non abbiamo azzerato i risparmiatori.

Quando sentite dire che il testo è lo stesso è vero, il testo è molto simile. Ma anche un coltello è sempre lo stesso coltello, vuoi che serva per tagliare il pane, e quindi sfamare, oppure se viene utilizzato impropriamente come arma, e può anche uccidere.
Restando nella similitudine: con il coltello – quindi con il decreto – i Governi del centro-sinistra, Partito Democratico in testa, hanno ucciso, metaforicamente parlando, i risparmiatori, li hanno azzerati. Noi invece cosa abbiamo fatto? Li stiamo sfamando, li stiamo salvando, infatti non c’è nessun azzeramento. Quando noi pensiamo a Carige stiamo pensando ai risparmiatori. Quando loro dicevano di salvare i risparmiatori stavano tutelando i padri, gli amici, i salotti, stavano salvando un’architettura fatta di strane relazioni.

Questa è la profonda e sostanziale differenza che c’è tra il Partito Democratico e il MoVimento 5 Stelle. Il MoVimento 5 Stelle non troverà mai nessuno che avrà il coraggio di dire “ma voi ci avete traditi”. Il Partito Democratico oggi deve fare i conti anche con un altro attacco che gli arriva da una vedova, la vedova di un pensionato che si suicidò per colpa della decisione su Banca Etruria. E infatti la vedova del pensionato suicida per il crack di Etruria dice: “Una vergogna! Per noi non c’è stata nessuna tutela dei risparmiatori”.

Il Partito Democratico, dovrebbe chiedere scusa, anzi dovrebbe starsene zitto perché sta riaprendo le ferite a persone che noi abbiamo salvato anche con la legge di stabilità, perché noi stiamo dando il giusto ristoro ai risparmiatori traditi, pugnalati dai Governi del centro-sinistra. Il MoVimento 5 Stelle ha sempre detto che avrebbe difeso il risparmio e i risparmiatori ed è quello che stiamo facendo, prima con la legge di bilancio, adesso anche con il decreto su Carige.

Noi siamo di parola, loro no!

L’articolo La rivolta dei risparmiatori traditi contro il PD proviene da Il Blog delle Stelle.



FONTE : Il Blog delle Stelle