LA RISPOSTA ALL’INTERROGAZIONE SUI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITA’ A ROSIGNANO MARITTIMO

La Toscana fa gola alle organizzazioni criminali, è opportuno tenera alta la guardia, e garantire verso questo tema la massima informazione e trasparenza verso la cittadinanza, al fine di radicare una coscienza diffusa di contrasto all’illegalità, per questo siamo intervenuti sul tema dei beni confiscati alla criminalità nel nostro territorio, per aprire un dibattito in Consiglio Comunale e favorire la condivisione delle informazioni: l’interrogazione chiedeva dove sono ubicati con esattezza i beni e le aziende, chi ne deteneva la proprietà, quale attività malavitosa ha provocato la loro confisca.

Ecco la risposta dell’Assessore Prinetti, che seppure non esaustiva, non ha risposto a tutte le domande, contribuisce a dei chiarimenti:

“I due beni collocati in località Le Morelline risultano destinati alla liquidazione con decreto del 2019, non sono pertanto beni destinati ad assegnazione. Un altro bene di una proprietà di una società per azioni risulta essere sottoposto a confisca alla quota dell’1 per cento del valore totale dell’immobile, non è quindi un bene assegnabile. Un terreno sottoposto a confisca di primo grado e quindi non definitiva, ricordo che fino allo stadio di confisca definitiva il bene non può essere consegnato. Un altro bene sottoposto a confisca definitiva, già appartenente ad una S.r.l. operante nel settore dei servizi sociali e personali, non è ancora stato affidato in gestione. Un fabbricato industriale a destinazione commerciale ed industriale, è sottoposto sempre a confisca definitiva. Di questi quattro immobili, sono classificati in gestione senza alcuna indicazione dal gestore che in ogni caso non è comunque l’Ente, che non ha mai ricevuto comunicazione in questo senso. Gli immobili vengono acquisiti al patrimonio dello Stato solo dopo la confisca di secondo grado, quella definitiva, mentre sono da considerarsi come provvedimenti temporanei il sequestro e la confisca di primo grado. ….Ci preme sottolineare che qualora avvenisse il trasferimento dallo Stato al patrimonio indisponibile dell’Ente, sarà cura dell’Amministrazione comunale provvedere al rispetto di quanto è previsto dalla normativa e anche nel rispetto dei vincoli e del reimpiego di questi immobili da utilizzare per quei fini sociali e istituzionali che sono previsti dal Codice.”

Noi continueremo a vigilare e fare la nostra parte, il nostro atto porta ad evidenziare ed informare tutti che il nostro Comune non è indenne dalle attenzioni della criminalità e dal riciclo nel territorio di proventi illegali, se verranno affidati dei beni confiscati sarà essenziale dimostrare che il nostro Comune è in grado di riprendersi quanto acquisito dalla criminalità rimettendolo alla disposizione sociale come bene collettivo.

#m5s #rosignano #beniconfiscati #criminalità #presidiodelterritorio #informazionipericittadini

Per ogni Informazione o Contatto questi i nostri Riferimenti:
E mail: info@rosignano5stelle.it
Web: www.rosignano5stelle.it
Twitter: @Rosignano5Stars
Instagram: m5srosignanomarittimo



Di Movimento 5 Stelle Rosignano:

FONTE : Movimento 5 Stelle Rosignano