La Regione garantisca test rapidi e gratuiti nelle scuole

Mozione a prima firma Pernarella per introdurre esami a cadenza periodica su personale scolastico e studenti

Test diagnostici rapidi e gratuiti con cadenza periodica per la ricerca del virus SARS-COV-2 su tutti gli studenti, docenti, personale ATA e operatori delle mense scolastiche delle scuole del Lazio.

È l’impegno che chiediamo al Presidente della Regione Zingaretti e a tutta la Giunta con una mozione a prima firma della nostra portavoce Gaia Pernarella, che dichiara: “In questo momento così complicato per tutto il Paese è più che mai opportuno un attento monitoraggio soprattutto su chi è stato raggiunto da disposizioni di quarantena domiciliare in quanto contatto stretto di casi positivi. Situazioni per le quali infatti attualmente non sussiste obbligatorietà di effettuare alcun tipo di test prima del rientro a scuola. E questo nonostante sia dimostrato lo svilupparsi o il perdurare delle condizioni di positività anche oltre quattordici giorni dall’esposizione.”

Attraverso uno screening periodico da effettuarsi gratuitamente all’interno delle scuole da parte del personale delle Aziende Sanitarie Locali territorialmente competenti, andremo a sanare questo vulnus, garantendo così un tracciamento più capillare e riducendo di molto le attese per le verifiche di positività da effettuarsi con successivo test molecolare: andremo così a evitare disuguaglianze dovute alle possibilità economiche o alle diverse sensibilità delle famiglie.

Una misura volta allo stesso tempo a tutelare la salute pubblica e a garantire a tutti l’accesso al servizio pubblico sanitario, per una maggiore equità sociale, e che si inserisce nell’insieme di azioni rivolte alla comunità scolastica finora proposte e fatte approvare in consiglio regionale, quali la reintroduzione del medico scolastico nelle scuole del Lazio e che con la campagna #UnMedicoInOgniScuola vogliamo estendere in tutta Italia oltre l’emergenza covid.



Di M5S Lazio:

FONTE : M5S Lazio