La morte dell’hostess è inaccettabile. Doveroso fare luce e regolamentare la marineria di diporto

La tragica morte per asfissia di Giulia Maccaroni, membro dell’equipaggio di una barca di 22 metri ormeggiata nel porto di Marina di Stabia, è emblematica della grave carenza di trasparenza e sicurezza nel settore della marineria di diporto. Un tema che come M5S evidenziamo da anni e sul quale siamo intervenuti recentemente presentando una proposta di legge che porta, insieme alla mia firma, anche quella dei colleghi Ficara e Scagliusi.

La giovane vittima stava riposando dopo una giornata di lavoro quando è stata sorpresa da un incendio che non le ha lasciato il tempo di gettarsi in mare. Toccherà alle autorità competenti fare chiarezza, ma è chiaro da tempo che la marineria di diporto è un settore deregolamentato nel quale i diritti dei lavoratori sono spesso dimenticati. Faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità per accelerare l’iter della proposta di legge e mettere i lavoratori al centro di una riforma complessiva del sistema portuale nazionale.



Di Gallo Luigi – Già Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati:

FONTE : Gallo Luigi – Già Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati