La didattica a distanza non è la soluzione

“Lascia molto perplessi sentire dalla direttrice dell’Ufficio scolastico regionale che la didattica a distanza è la soluzione ai problemi”. Lo afferma la consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, Ilaria Dal Zovo, dopo l’audizione della direttrice Daniela Beltrame in VI Commissione consiliare. “Sarebbe stato utile ascoltare anche i dirigenti territoriali e non ci è parso corretto che Beltrame si sia auto-assegnata il ruolo di portavoce unica del mondo scolastico del Friuli Venezia Giulia”.

“La didattica a distanza comporta una serie di disagi – continua Dal Zovo -, che sono da una parte prettamente legati allo studio (ore limitate delle lezioni, tempi davanti a un monitor per i ragazzi, materie che vengono sacrificate), dall’altra di carattere psicologico e sociale per bambini e ragazzi costretti a seguire le lezioni da soli in casa, se non in isolamento anche dalla famiglia quando necessario”.

“Nonostante gli sforzi di insegnanti, famiglia e degli stessi studenti, sono problemi che rischiano di ripercuotersi anche nei prossimi anni – conclude la consigliera M5S -. Serve quindi al più presto il ritorno dei ragazzi a scuola e ci auguriamo che la Regione sappia trovare una soluzione ai problemi, in primis relativi ai trasporti, oltre a sostenere i ragazzi nel superare psicologicamente questo difficile momento”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia