La chiamavano: “dittatura sanitaria”

La chiamavano: “dittatura sanitaria” - M5S notizie m5stelle.com

‼️28 aprile 2020, Salvini: “Torniamo liberi, torniamo italiani, basta reclusione alla faccia di ogni vincolo di legge, c’è la scelta di qualcuno di tenere chiuso, di tenere gli italiani al guinzaglio”

‼️27 luglio 2020, Salvini partecipa al convegno negazionista al Senato e dichiara: “La mascherina non ce l’ho e non me la metto”.

‼️11 ottobre 2020, Salvini: “Spero che al governo non ci sia nessuno che pensi di tornare a richiudere locali, negozi, bar, uffici, fabbriche e scuole”

‼️dicembre 2020, Salvini: “Non negare il Natale ai bambini. Io uscirò e pranzerò insieme ai clochard”.

Per quanto riguarda Renzi ne basta una, la più spregevole, dopo ho smesso di cercare perché mi dava troppo fastidio scorrere la sua pagina.

‼️30 aprile 2020: “Se i morti di Bergamo e Brescia potessero parlare ci direbbero di ripartire anche per noi”

Il nuovo governo prosegue sulla linea di prudenza e adeguatezza delle misure, rispetto all’evolversi della pandemia, tracciata dal governo Conte.

Non poteva essere diversamente del resto. Quando si tratta di governare durante una pandemia, il primo pensiero è la salute.

Non resta che provare grande imbarazzo, se non vera e propria vergogna, per quei partiti: Lega, Forza Italia, Italia Viva, che ieri parlavano di “Dittatura sanitaria” e oggi firmano i DPCM, nel silenzio.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa