Kenya, cucina come scambio di esperienze

La cultura italiana e la sua cucina come veicolo di scambio e condivisione per comunicare nuove esperienze tra Italia e Kenya è il tema delle attività in programma organizzate, in occasione della VI Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, dall’Ambasciata d’Italia a Nairobi e dall’Istituto Italiano di Cultura.

Ospite speciale di quest’anno sarà lo chef italiano, Giacomo Gaspari, che coinvolgerà i ristoranti italiani nel Paese proponendo loro menù speciali per l’occasione e l’italo-keniota Content Creator & Storyteller Gaia Dominici @Siankiki.

Gli eventi – sia online che in presenza – sono cominciati lunedì scorso, 22 novembre, con l’anteprima di un video sul cibo in una dimensione familiare che è quella della tavola tradizionale; con una lezione, tenuta insieme dall’Università di Embu e dall’Università di Torino, su “Innovazione per l’economia circolare. Verso un’agricoltura sostenibile”; con un’esclusiva Master Class per futuri chef così da perfezionare l’arte culinaria.

A seguire, il 24 e il 27 novembre, due cooking show: uno a Nairobi e uno a Malindi. L’evento di Nairobi si concentrerà sulla sostenibilità agricola e sulla promozione di una catena alimentare sostenibile, con accurata descrizione di esperti sia internazionali sia locali; saranno anche presentate sei storie di successo della collaborazione italo-kenyana.

La dimostrazione di cucina dal vivo a Malindi, invece, si soffermerà sul valore nutritivo del pesce, sui prodotti della pesca e sull’importanza del consumo e della produzione responsabile, al fine di per proteggere l’ecosistema marino e l’ambiente in generale.



Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale