Italia eletta co-presidente dell’Open Government Partnership

L’Italia ha ottenuto un grande riconoscimento internazionale: il nostro Paese è stato infatti eletto alla co-presidenza, con mandato biennale per il 2021-2022, dell’Open Government Partnership, l’iniziativa che raccoglie 76 Paesi impegnati a promuovere a livello globale le pratiche della trasparenza, della partecipazione dei cittadini, della lotta alla corruzione e, in generale, dell’open government.

Ho raccontato nei giorni scorsi ai nostri partner quello che stiamo facendo in materia di accessibilità, inclusione e accountability. Abbiamo rinsaldato il legame e accresciuto la fiducia dell’opinione pubblica nella Pa durante la fase acuta della pandemia da Covid. Ma stiamo mettendo in campo politiche robuste anche per favorire la parità di genere e per ridurre il digital divide.

L’Italia promuoverà una gestione aperta e partecipata delle risorse del Recovery fund. La legalità e la lotta alla corruzione sono punti irrinunciabili della nostra azione, ma stiamo pure riformando l’accesso civico per rendere più semplice il dialogo tra società civile e amministrazione, tema su cui si innesta la riforma in itinere della comunicazione pubblica.

È una sfida grande, che ci onora. L’Italia ha molte best practice da condividere e può essere leader nella comunità internazionale sul terreno della trasparenza e dell’opengov.



Di Fabiana Dadone:

FONTE : Fabiana Dadone