Israele, Festival della commedia all’italiana

“È finita la commedia” è il titolo della VI edizione del Festival della Commedia all’Italiana in Israele, la rassegna cinematografica, organizzata dalla Cineteca di Tel Aviv in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv, che a dicembre porta i film italiani nelle cineteche di tutto il paese.

La commedia all’italiana è un genere cinematografico comico-satirico di derivazione neorealista, diffusosi in Italia tra gli anni Cinquanta e Settanta. Quest’anno, la rassegna presenta due sezioni, una moderna e una classica, quest’ultima dedicata a Vittorio De Sica. Il Festival si apre a Tel Aviv il 19 dicembre, con la proiezione del film “I nostri fantasmi” di Alessandro Capitani alla presenza dell’attrice israeliana Hadas Yaron. I film selezionati per il Festival saranno proiettati nelle cineteche di Tel Aviv, Gerusalemme, Haifa, Rosh Pina, Sderot e Cinema Ofakim. Il cartellone della sezione moderna prevede, oltre a  ‘’I nostri fantasmi’’, ‘’Comedians’’ di Gabriele Salvatores, “Maledetta primavera’’ di Elisa Amoruso, “Divorzio a Las Vegas’’ di Umberto Carteni, “Io sono Babbo Natale’’ di E. Falcone, ‘’Cambio tutto!’’ di G. Chiesa,  ‘’Tutti per 1-1 per tutti’’ di G. Veronesi, ‘’Una notte da dottore’’ di G. Chiesa. Nella sezione dedicata a Vittorio De Sica i film sono:’’ Darò un milione’’ di M. Camerini (1935),’’Pane, amore e fantasia’’ di L. Comencini (1953),’’Il segno di venere’’ di Dino Risi (1955),’’ Padri e figli’’ di Mario Monicelli (1957) e  ‘’Il vigile’’ di Luigi Zampa (1960).



Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale